Il calcolo rating Basilea 3 indica il grado di rischio finanziario di una impresa secondo le regole di calcolo e valutazione definite dagli accordi di Basilea del 2010. Ne consegue pertanto che il calcolo rating Basilea 3 consente una stima della capacità di un azienda di rimanere in attivo nel breve tempo, solitamente due anni.

I primi accordi denominati Basilea 1 risalgono al lontano 1988 e si sono poi evoluti negli anni fino ad arrivare alle attuali regole di calcolo rating Basilea 3 nate in risposta alla crisi degli anni 2007-2009.

Il metodo di classificazione di base utilizzato è quello del rating che rispecchia quanto viene comunemente utilizzato per indicare il livello di rischio dei vari stati nazionali nel ripagare il proprio debito.

Il calcolo rating basilea 3 con il modello Z-Score

Il modello Z-Score di Altman è la base del calcolo rating Basilea 3 come indicatore di equilibrio finanziario.

In poche parole consiste in un’analisi statistica discriminante che permette di classificare col minimo errore un insieme di unità statistiche in due o più gruppi individuati a priori, come per esempio società fallite e non fallite, in conformità a un insieme di caratteristiche.

calcolo rating basilea 3 Zscore

Con l’analisi discriminante sono identificate alcune variabili indipendenti (normalmente indici di bilancio) alle quali, con elaborazioni statistiche, si attribuiscono dei “pesi” per ottenere un risultato che è considerato espressivo della capacità dell’azienda di perdurare nel tempo.

In realtà il modello di originale di Altman è stato poi declinato in sotto-modelli in cui i fattori di pesatura sono stati adattati a varie realtà aziendali (Aziende Pubbliche quotate, Aziende private manifatturiere quotate, Aziende private quotate), tutte comunque società quotate.

Il metodo statistico di Altman

calcolo rating basilea 3

La formula Z-Score di Altman, sviluppata dal Dr. Edward I. Altman nel 1968, è un test statistico per prevedere la probabilità di fallimento di una società all’interno di un periodo di due anni.

Z-Score per le imprese non quotate in borsa

Una delle domande più frequenti riguardanti la formula Z-Score di Altman riguarda l’applicabilità del modello anche ad imprese non quotate sui mercati regolamentati (imprese non quotate in Borsa).

Studi universitari hanno rivisitato il modello Z-Score al fine di poterlo applicare alle PMI procedendo all’utilizzo del valore contabile del Patrimonio Netto in luogo del Valore di Mercato e alla successiva definizione dei nuovi pesi.

calcolo rating basilea 3

La formula di Altman nella sua versione originale

La formula originale di Altman prevede i seguenti pesi

Z-SCORE = 1.2 X1 + 1.4 X2 +3.3 X3 + 0.6 X4 + 0.999 X5

mentre la formula adattata per società non quotate (e da noi adottata) ha i seguenti pesi

Z-SCORE = 1.5 X1 + 1.44 X2 +3.64 X3 + 0.7 X4 + 0.64 X5

dove

X1 = Capitale Circolante / Capitale Investito = Indice di flessibilità aziendale

X2 = Utile non distribuito / Capitale Investito = Indice di autofinanziamento

X3 = Risultato Operativo / Capitale Investito = ROI

X4 = Valore di Mercato (o Patrimonio Netto) / Passività Totali = Capitalizzazione o Indice di indipendenza da terzi

X5 = Vendite Nette / Capitale Investito = Turnover attività totali

I dettagli di calcolo di “Indice di flessibilità aziendale”, “Indice di autofinanziamento”, “ROI”, “Indice d’indipendenza da terzi” e “Turnover attività totali” sono riportati al paragrafo “Componenti Calcolo Z-Score” della pagina relativa alle formule utilizzate per il calcolo del Rating Basilea 3.

Analisi del calcolo rating Basilea 3

Per il calcolo del “rating” finale del documento “Valutazione (rating) dell’azienda” è stato scelto un utilizzo pesato dei principali indicatori (i valori sono ricavabili dalle Sintesi dello Stato Patrimoniale e Conto Economico Riclassificato):

  • Grado di copertura immobilizzazioni nette ((Mezzi propri + Passività a M/L termine) / Totale Attivo)
  • Grado di indipendenza finanziaria (Mezzi propri / Totale Attivo)
  • Incidenza oneri finanziari su fatturato (Oneri Finanziari / Valore della Produzione)
  • Liquidità generata dalla gestione ((Utile d’esercizio + Ammortamenti) / Totale Attivo) = (Cash Flow / Totale Attivo)
Calcolo Rating Basilea 3 2020-5

Il peso degli indici

I valori di questi quattro indici vengono pesati e valutati (scoring) con valori da 0 a 3. La somma delle 4 valutazioni, con scoring complessivi da 0 a 12, viene poi valutata come “rating”.

Calcolo Rating Basilea 3 2020-6Più il punteggio è alto e migliore è il Rating. La scala dei valori va dalla A alla C. Il valore A corrisponde a un ottimo rating mentre il valore C corrisponde a un rating non buono. La combinazione delle valutazioni A/B/C degli ultimi due anni, generano la chiave di lettura tendenziale sul rischio di credito in cui si trova l’impresa.

Le lettere a sinistra si riferiscono alle annate precedenti mentre i valori a destra a quelle più recenti, quindi:

  • AA ottimo e costante
  • BA ottimo in miglioramento
  • AC in forte peggioramento

Le valutazioni degli Istituti di credito utilizzano questi valori come punto di partenza per la revisione delle linee di credito accordate.

Software MKT Analisi di bilancio Software per il calcolo rating Basilea 3

Come abbiamo visto quindi, per esempio in caso di richiesta di una nuova linea di credito, una Banca valuterà in modo diverso un’azienda con un rating AA o BA rispetto a una con rating AC o CC.

Quindi è importante poter calcolare in autonomia a priori il calcolo del report Basilea 3. Per effettuare il calcolo del report Basilea 3 puoi utilizzare MKT Analisi di Bilancio.

Questo software permette di gestire un numero illimitato di società con inoltre:

  • Indici di bilancio e grafici
  • Gestione degli indici di allerta per la crisi d’impresa
  • Rendiconto finanziario XBRL
  • Rating Basilea 3

Ti potrebbe interessare

Articoli correlati

  • indice dscr cos'è

Indice DSCR cos’è e a cosa serve

7 Set 2020|

In questo articolo approfondiamo l’indice DSCR cos'è e cosa fare quando segnala un possibile caso di crisi d'impresa. Alla pagina crisi d’impresa e valutazione degli indici di allerta abbiamo già approfondito la normativa sulla crisi [...]

Crisi d’impresa e valutazione dell’indice DSCR

28 Apr 2020|

Una particolare novità del 2020 in termini di gestione aziendale riguarda la nuova normativa in merito al codice della crisi d'impresa. Il nuovo codice della crisi d'impresa prevede che le aziende effettuino periodicamente un [...]

  • Novità MCC Coronavirus

Novità MCC Coronavirus

3 Apr 2020|

Le novità MCC Coronavirus introdotte dal Mediocredito Centrale interessano le piccole e medie imprese che vogliono accedere al Fondo garanzia MCC. Nel presente articolo approfondiamo come viene semplificato il processo a seguito della circolare [...]