//Codice Destinatario Fatture Elettroniche: Cos’è e a cosa serve

Codice Destinatario Fatture Elettroniche: Cos’è e a cosa serve

  • codice destinatario fatture elettroniche e cassetto fiscale

Il Codice Destinatario fatture elettroniche, o codice SDI, è un codice alfanumerico usato dalla Agenzia delle Entrate per consegnare le Fatture Elettroniche. In altre parole è l’alternativa alla PEC per ricevere le fatture elettroniche.

Per ricevere in automatico le fatture elettroniche si preferisce utilizzare il codice destinatario invece della PEC. Questo perché la PEC manca di strumenti utili per la gestione della fattura in automatico.

Il codice destinatario si ottiene richiedendolo all’Agenzia delle Entrate o a chi ti fornisce il servizio di Fatturazione Elettronica (il tuo intermediario).

Una volta ottenuto il tuo codice destinatario (o il codice destinatario del tuo intermediario) devi soltanto indicarlo nella tua Area Utente del sito delll’Agenzia delle Entrate. Vedi qui di seguito come fare.

Come indicare il codice destinatario all’Agenzia delle Entrate

E’ molto semplice e si fa tutto online sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Basta essere abilitati per operare per conto della P.IVA di cui si vuole indicare il Codice avere la password. Se non sei abilitato come incaricato o non hai la password chiedi al tuo Commercialista come fare o che lo faccia lui per te.

Quando sei pronto segui i seguenti step:

  1. Effettua l’accesso al sito Agenzia delle Entrate FATTURE & CORRISPETTIVI
  2. Clicca sulla P.IVA su cui lavorare come incaricato.
  3. In home page, nella sezione “Fatturazione elettronica” come raffigurato nell’immagine qui sotto, clicca sulla voce “Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche“.
  4. Spunta Codice Destinatario, scrivi il tuo codice nell’apposito campo e clicca su Aggiorna.

Codice destinatario cassetto fiscale

Così fatto l’Agenzia delle Entrate consegnerà al codice indicato tutte le fatture elettroniche destinate alla tua P.IVA.

In pratica funziona così: quando l’Agenzia delle Entrate riceve una fattura elettronica guarda la P.IVA del destinatario (committente). Dopodiché controlla nell’area utente di quella P.IVA e la invia al codice o indirizzo PEC lì indicato.

Non serve quindi comunicarlo ai fornitori come abbiamo già visto all’articolo Codice destinatario fattura elettronica: cosa non fare , a differenza di quanto molti pensano.

Più aziende possono avere lo stesso codice destinatario fatture elettroniche?

Si. Infatti il Codice Destinatario non è più chiamato Codice Univoco da quando la normativa ha previsto la possibilità di utilizzare il servizio di intermediari.

Il codice quindi non è unicamente dedicato alla tua P.IVA, ma individua invece il canale di consegna. In altre parole, se usi il codice destinatario del tuo intermediario è molto probabile che anche altri suoi clienti usino lo stesso.

Questo ovviamente non inficia minimamente la sicurezza dei dati perché a far testo resta sempre comunque la tua P.IVA. Quindi è impossibile che un committente riceva le fatture elettroniche intestate a un’altra P.IVA, proprio perché la consegna è automatica.

Se hai già attivato il nostro servizio di Fatturazione Elettronica puoi trovare il tuo codice destinatario alla pagina FATTURE PASSIVE previo login.

2018-12-13T17:56:30+00:00 20 Nov 2018|Fattura elettronica SDI|