Se anche tu hai ricevuto una PEC contenente un file illeggibile in formato XML (che non è una fattura elettronica) forse allora hai ricevuto un ordine elettronico PEC. Che cos’è un ordine elettronico lo abbiamo già visto in questo articolo, mentre oggi vedremo come gestire gli ordini ricevuti via PEC.

Ricevere un ordine elettronico via PEC

Innanzitutto sfatiamo l’idea che se si comunica il codice NSO non si riceveranno più gli ordini via PEC. Alcuni nostri clienti ci segnalano infatti che a volte ricevono degli ordini elettronici via PEC anche se hanno segnalato il proprio Codice Identificativo NSO ai loro clienti.

Il motivo è da ricercarsi in quanto avvenuto durante la scorsa estate. Nei mesi di agosto e settembre passati infatti gli enti del SSN iniziarono a richiedere ai loro fornitori in che modo avrebbero potuto inviargli gli ordini elettronici. La scadenza infatti, come riportato sul sito de MEF, era originariamente prevista per il 1 ottobre 2019, quindi l’esigenza era effettivamente molto pressante.

Nell’urgenza del momento pertanto molti hanno risolto la cosa segnalando il proprio indirizzo PEC. Poi è accaduto che la data di inizio del servizio è stata prorogata al 1 febbraio 2020 e in molti si sono dimenticati della cosa. Adesso quindi può succedere che qualche ente del SSN, magari le strutture più piccole o meno organizzate, pur avendo ricevuto dai loro clienti il codice NSO non lo abbiano registrato correttamente sui loro sistemi.

Gli ordini provenienti da questi clienti seguono pertanto ancora il canale PEC. In questi casi puoi contattare il tuo cliente e informarlo della nuova corretta modalità di invio tramite il codice identificativo NSO. E’ meglio iniziare fin da subito a sollecitare la modifica per risolvere per tempo questa problematica.

Come gestire un ordine ricevuto via PEC

Ricevere un ordine elettronico via PEC non è un problema in se. E’ però una modalità poco efficiente, pochissimo affidabile e che fa perdere tanto tempo. Vediamo di seguito in dettaglio le varie problematiche che possono emergere.

La PEC che ricevi con l’ordine elettronico infatti contiene diversi file xml, ma solo uno di questi è il tuo ordine. Gli altri sono file di supporto che includono solo dati tecnici e non sono di nessuna utilità al fine dell’ordine. Per prima cosa devi quindi capire, e non è sempre immediato, quale sia il file che contiene l’ordine. Questo file va quindi convertito tramite uno specifico strumento che permetta di generare qualcosa di leggibile. Per fare questa operazione puoi utilizzare la nostra pagina Converti XML PDF.

A questo punto devi ricordarti di salvare l’ordine da qualche parte per le esigenze future. Tutto questo senza considerare che la PEC è una particolare casella email soggetta a ricevere ogni giorno decine e decine di messaggi tra cui spam, virus, newsletter, etc etc… e in mezza a questo mare magnum anche, forse, qualche ordine.

Capisci che le probabilità di perdersi o dimenticarsi qualcosa sono effettivamente molto alte. Al contrario il Servizio Ordini NSO di MKT risolve tutte queste problematiche in modo efficiente, affidabile e veloce (oltre che economico).

codice identificativo nso

Con il servizio Ordini NSO trovi tutti i tuoi ordini disponibili all’interno della tua area utente già in PDF . Ricevi una notifica via email ogni volta che arriva un nuovo ordine elettronico. Inoltre gli ordini restano sempre consultabili nella tua area utente. Archiviati in modo semplice e razionale così qualora dovessi anche perdere una email di notifica, l’ordine resterà comunque disponibile.