L’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato le nuove regole della fattura elettronica europea.

Il nuovo formato fattura elettronica estera abbatte i muri che esistevano tra stato e stato permettendo una semplice gestione contabile delle tue vendite e acquisti in Europa. Concetti ormai ben noti come Sistema di Interscambio o Peppol vengono infatti estesi alla fatturazione elettronica europea.

Benché la fattura elettronica estero fosse già in vigore da aprile 2022, solo da poche settimane si sono registrati i primi reali casi in Italia in cui pubbliche amministrazioni di stati esteri europei hanno iniziato a esigerla.

Anche se la normativa europea ad oggi la prevede sono in casi particolari questo segna l’inizio di un sistema che, come è successo in Italia, in futuro si amplierà fino ad arrivare anche ai privati.

Come creare una fattura elettronica europea

La fattura europea segue le modalità che già conosciamo in Italia. Usa infatti le infrastrutture SdI e Peppol con il formato dati XML UBL.

In particolare puoi approfondire direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate le regole tecniche per creare la fattura elettronica estera. Troverai sia le specifiche che le regole tecniche della fatturazione elettronica europea.

Tuttavia, proprio come per la fatturazione elettronica italiana, anche per l’estero è consigliabile affidarsi a un fornitore specializzato che sia costantemente aggiornato con l’evoluzione del sistema e con la normativa sempre in divenire.

Invia e ricevi subito le tue fatture elettroniche estere con MKT

Per i motivi qui sopra esposti proponiamo il servizio di Fatturazione Elettronica MKT con cui inviare e ricevere le fatture elettroniche europee online e in pochi minuti.

In particolare questo servizio online ti consente di non cambiare la tua contabilità. Anche le tue fatture acquisti estere ti arriveranno infatti come sei già abituato.

Scopri il servizio di fatturazione elettronica qui sotto e attivalo in pochi minuti.

SCOPRI DI PIU’