Il software MKT Analisi di Bilancio è stato aggiornato per la nuova Tassonomia XBRL 2019 Principi Contabili Italiani 2018-11-04.

Dopo la prima release del 01 Marzo 2019 sono stati tanti i miglioramenti al software MKT Analisi di Bilancio. Per esempio ora sono presenti anche i nuovi campi di commento introdotti nella Nota Integrativa (Abbreviata, Esercizio e Micro) dalla Tassonomia 2018-11-04.

La nuova tassonomia 2018-11-04, evoluzione della precedente tassonomia PCI_2017-07-06 in vigore fino al 28/02/2019, si applica dal 1 marzo 2019 per i bilanci chiusi al 31/12/2018.

Cos’è cambiato con l’aggiornamento Tassonomia XBRL 2019

La tassonomia 2019 è stata realizzata per consentire di inserire informazioni più dettagliate nelle sezioni «Nota integrativa, parte iniziale» e «Nota integrativa, altre informazioni».

La sezione «Nota integrativa, parte iniziale» è stata quindi strutturata in una serie di sotto-campi testuali. Questo consente di favorire una migliore distribuzione e identificabilità di alcuni punti chiave come:

  • L’indicazione dei principi di redazione («Principi di redazione»)
  • La disclosure richiesta in caso di deroghe eccezionali («Casi eccezionali ex art. 2423, quinto comma, del Codice Civile»)

Inoltre nella parte finale della Nota Integrativa la sezione «Nota integrativa, altre informazioni» viene strutturata per contenere informazioni identificabili per le “Informazioni relative alle cooperative”, le “Informazioni richieste dalla legge in merito a startup e PMI innovative” e altro ancora.

L’aggiornamento è disponibile a questa pagina per chi ha già il software con canone Assistenza aggiornato.

analisi-di-bilancio-software

Novità della Nota Integrativa 2019

Le novità contenute nella Tassonomia 2018-11-04 rispetto alla precedente versione 2017-07-06 riguardano:

O.1
La  sezione  «Nota  integrativa,  parte  iniziale»,  normalmente  “sovraccarica”  di  informazioni  di grossa rilevanza, viene strutturata in una serie di sottocampi testuali intestati per favorire una migliore distribuzione e identificabilità di alcuni punti chiave quali l’indicazione dei principi di redazione  («Principi  di  redazione»),  la  disclosure  richiesta  in caso  di  deroghe  eccezionali  («Casi eccezionali ex art. 2423, quinto comma, del Codice Civile»), l’informativa richiesta dall’Oic 29 in caso di cambiamento dei principi contabili («Cambiamenti di principi contabili») e di correzione di errori rilevanti («Correzione di errori rilevanti»), l’informativa in merito alle problematiche di comparabilità e adattamento rispetto alle voci dell’esercizio precedente («Problematiche di comparabilità e di adattamento»), l’illustrazione dei criteri di valutazione applicati («Criteri di valutazione applicati») nonché un campo residuale per le altre informazioni di carattere generale richie-
ste dalla legge o dai principi contabili («Altre informazioni»).
O.2
Il campo testuale di commento, nella sezione «Nota integrativa, altre informazioni», dedicato alle informazioni  richieste  dagli  artt.  2513  e  2545-sexies  del  Codice  Civile  viene  trasformato (
per favorire  una  loro  migliore  distribuzione  e  identificabilità,  anche  per  coerenza  con  le  modifiche proposte per le forme abbreviata e micro) in una sottosezione dedicata alle cooperative denominata «Informazioni relative alle cooperative».
Vengono quindi esplicitati due campi testuali relativi  alla  disclosure  richiesta  dagli  artt.  2513  («Informazioni  ex  art.  2513  del  Codice  Civile») e 2545
– sexies («Informazioni ex art. 2545
– sexies del Codice Civile») del Codice Civile.
O.3
Il campo testuale di commento, nella sezione «Nota integrativa, altre informazioni», dedicato alle informazioni  di  legge  sulle  startup  e  PMI  innovative  viene  ridenominato,  per  chiarire  che  si comprendono anche le startup a vocazione sociale, «Informazioni relative a startup, anche a vocazione sociale, e PMI innovative».
O.4
Viene introdotto, nella sezione «Nota integrativa, altre informazioni», il campo testuale dedicato all’informativa di cui all’art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 denominato «Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124».
A.1
Vengono  introdotte  le  modifiche  relative  alla sezione  «Nota  integrativa,  parte  iniziale»,  di  cui  al punto O.1 del Bilancio d’esercizio ordinario.
A.2
Nella  sezione «Nota  integrativa,  altre  informazioni»  vengono  introdotte  le  modifiche di  cui  al punto O.2 del Bilancio d’esercizio ordinario con l’aggiunta di due campi testuali specifici della forma abbreviata (laddove il redattore, come è di norma, ometta la relazione sulla gestione) relativi alla disclosure richiesta dagli artt. 2528 («Informazioni ex art. 2528 del Codice Civile») e 2545 («Informazioni ex art. 2545 del Codice Civile») del Codice Civile.
A.3
Vengono introdotte le modifiche relative alla sezione «Nota integrativa, altre informazioni», di cui al punto O.3 del Bilancio d’esercizio ordinario.
A.4
Viene introdotto nella sezione «Nota integrativa, altre informazioni» il campo testuale di cui al punto O.4 del Bilancio d’esercizio ordinario.
M.1
Viene corretta un’incoerenza ortografica (mancanza della virgola) nell’intestazione della sezione dedicata alle altre informazioni, ora «Bilancio micro, altre informazioni».
M.2
Nella sezione «Bilancio micro, altre informazioni» vengono introdotte le modifiche di cui al punto A.2 del Bilancio d’esercizio abbreviato.
M.3
Nella sezione «Bilancio micro, altre informazioni» vengono introdotte le modifiche di cui al punto A.3 del Bilancio d’esercizio abbreviato.
M.4
Viene introdotto, nella sezione «Bilancio micro, altre informazioni», il campo testuale di cui al punto A.4del Bilancio d’esercizio abbreviato.

Prova il software Tassonomia 2019 Gratis

Puoi scaricare il software MKT Analisi di Bilancio in versione gratuita e provarlo senza impegno per 30 giorni di tempo.

Scarica gratis