//Proroga Spesometro 2017 II semestre

Proroga Spesometro 2017 II semestre

  • Proroga Spesometro 2017

Prorogato al 6 aprile 2018 l’invio dello Spesometro II semestre 2017.

In data 5 febbraio è stato pubblicato in via definitiva il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate (prot. 29190/2018) di cui all’art. 1-ter, comma 5, del Decreto “collegato alla Finanziaria 2018” che illustra le regole tecniche per la trasmissione del nuovo Spesometro “light”, in quanto notevolmente semplificato per effetto delle modifiche introdotte dal DL n. 148/2017.

Con tale provvedimento, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, confermando quanto già annunciato in proposito nel Comunicato stampa 19.01.2018, ha disposto, ai sensi dello Statuto del contribuente, il differimento della scadenza per la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017 al sessantesimo giorno successivo alla data di adozione dello stesso Provvedimento.

Ciò implica che il termine per l’invio dello Spesometro relativo al 2° semestre 2017 è fissato al giorno Venerdì 6 aprile 2018.

Si rammenta infine che la scadenza dell’invio della comunicazione delle liquidazioni IVA del IV trimestre 2017 rimane confermata al 28 febbraio 2018.

Comunicazioni IVA online

Ai clienti MKT che hanno il servizio attivo per l’invio delle Comunicazioni IVA 2017 si ricordano di seguito le funzionalità del servizio e come vengono trasmessi i file al Sistema di Interscambio.

File firmati digitalmente

Caricamento online i file XML.P7M delle Liquidazioni IVA o Dati Fatture emesse e ricevute (Spesometro) già firmati digitalmente da un commercialista o dal responsabile dell’impresa accreditato.

File non firmati digitalmente

In alternativa è possibile caricare online i file XML Liquidazioni IVA o i file XML Dati Fatture emesse e ricevute (Spesometro) non firmati digitalmente. Per le Liquidazioni IVA è possibile dinserire i dati anche tramite maschera Web.
Il sistema, dopo il caricamento di questi file, provvederà a generare il file per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate e a inoltrarlo all’indirizzo PEC dell’utente per la sua verifica e conferma di “visto si invii”.
I file ricevuti senza firma digitale vengono firmati digitalmente dal delegato di firma MKT e trasmessi all’Agenzia delle Entrate tramite il canale accreditato di MKT al Sistema di Interscambio.

2018-03-09T18:22:26+00:00 13 Feb 2018|Comunicazioni fiscali|